Nella lotta al (cyber)bullismo scendono in campo anche le Emoji.


Quando 1 su 5 adolescenti si suicidano a causa del (cyber)bullismo e il tasso di suicidio tra i bambini è più che raddoppiato tra il 2007 e il 2014, tutti si devono mobilitare, ovunque soprattutto sui media che più di altri sanno parlare ai giovani e giovanissimi.

Il set di Emoji #BeStrong nasce per sostenere la campagna PSA "In Real Life", ideata per porre l’attenzione l'attenzione sulla differenza tra il modo in cui le persone si comportano online e nella vita reale.



Mentre la campagna PSA sfrutta il potere suggestivo del video per denunciare quanto negli ultimi anni molti siano diventati insensibili agli orrori del (cyber)bullismo, le Emoji #BeStrong sono uno strumento pensato per permettere agli utenti di agire in modo immediato e spontaneo quando assistono o sono a conoscenza di fenomeni di bullismo.



Ideate e concepite da Monica Lewinsky con il supporto di un semiotico e l’illustratrice Kirsty Munn, le Emoji #BeStrong sono state votate da quasi 5.000 giovani in tutto e realizzate grazie al supporto di Vodafone per comunicare compassione, vicinanza e solidarietà quando le parole falliscono o sembrano insufficienti. Una semplice immagine può significare molto per coloro che sono vittime di qualsiasi forma di bullismo.



gioco del lotto gioco del lotto